Sisma centro italia: 16.000 imprese colpite, la burocrazia frena la ricostruzione

Sisma centro italia: 16.000 imprese colpite, la burocrazia frena la ricostruzione

Confartigianato: Troppe norme e troppo complesse e eccessiva frammentazione delle competenze tra gli Enti e le istituzioni coinvolti nella ricostruzione bloccano la ricostruzione".

di: Redazione ImpresaCity.it del 29/08/2017 15:59

Economia
 
Ad un anno dal sisma che ha sconvolto il Centro Italia, è ancora lontano il ritorno alla normalità per i piccoli imprenditori dei 140 Comuni colpiti nelle Marche, Lazio, Abruzzo, Umbria.  
Il terremoto – segnala Confartigianato – ha colpito l’attività di 15.841 imprese artigiane con 38.991 addetti, che rappresentano il 25 per cento del totale delle aziende operanti nei territori del Cratere. Il 37,6% delle imprese artigiane nei territori interessati dagli eventi sismici opera nel settore delle costruzioni, il 24,8% nei servizi alle persone, il 24,4% nel manifatturiero e l’11,3% nei servizi alle imprese.
Gli effetti del terremoto sull’economia sono rilevanti soprattutto nelle Marche e in Umbria, regioni che negli ultimi 4 trimestri presentano la peggiore tendenza dell’occupazione, con cali rispettivamente dello 0,7% e dell’1,5%, a fronte di un +1,4% della media nazionale.
Confartigianato segnala le criticità che rallentano la ricostruzione e la ripresa delle attività economiche: troppe norme e troppo complesse, eccessiva frammentazione delle competenze tra gli Enti e le istituzioni coinvolti nella ricostruzione, eccesso di rigidità nella gestione degli appalti.
Per far ripartire l’attività delle imprese colpite dal terremoto Confartigianato chiede di ridurre la burocrazia e di rafforzare il coordinamento tra le istituzioni e le Associazioni imprenditoriali. A questo proposito, Confartigianato Marche ha sollecitato alla Regione il  coinvolgimento di imprese locali specializzate per affiancare il Genio Civile nell’opera di rimozione e smaltimento delle macerie. Da parte sua, Confartigianato Macerata ha già costituito una rete di 300 imprese di edilizia e impianti pronte a lavorare per la ricostruzione.
L’elenco di queste aziende, riunite sotto la denominazione ‘Imprese per la ricostruzione’ è disponibile on line sul portale di Confartigianato Macerata www.macerata.confartigianato.it/2017/07/25/imprese-per-la-ricostruzione.
Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota