Non cala la fiducia nei sistemi industriali

Non cala la fiducia nei sistemi industriali

Nonostante il malware rappresenti una minaccia molto rilevante, le imprese indicano di essere preparate di fronte a eventuali incidenti.

di: Redazione ImpresaCity del 11/07/2017 12:10

Enterprise Management
 
I professionisti che lavorano nel campo dell'informatica industriale (Ics/Scada) mostrano una fiducia ancora piuttosto elevata. Business Advantage ha realizzato uno studio, per conto di Kaspersky, su 360 aziende nel mondo. Tutte hanno indicato di avere policy di sicurezza dedicate in questa area e 8 su 10 stimano di essere ben preparate di fronte a eventuali incidenti.
Il pericolo è ben presente, tanto è vero che la metà delle imprese ha subito fra uno e cinque incidenti di sicurezza informatica nel corso degli ultimi dodici mesi. A questo si aggiunge il fatto che i tre quarti del campione ha indicato di credere alla possibilità di un attacco diretto alle proprie infrastrutture.
Solo un anno fa, Kaspersky aveva dipinto una fotografia inquietante della situazione nel mondo dei sistemi Ics/Scada, individuando numerose vulnerabilità e soprattutto sistemi accessibili in modo aperto on-line. Tuttavia, nel nuovo studio, gli errori del personale e le azioni involontarie si piazzano solo al terzo posto fra le principali preoccupazioni.
In testa, invece, troviamo i malware generici. Questo dato sembra essere il frutto dell'esperienza, poiché più di un'azienda su due indica di aver dovuto gestire un problema legato a malware generici lo scorso anno.
Lo studio indica anche che la priorità degli specialisti di sicurezza nel mondo Ics/Scada è rappresentato dal reperimento di risorse competenti in quest'ambito. Ma anche la necessità di interconnessione tra attività It e operative rappresenta una reale preoccupazione. Senza contare, poi, la difficoltà di trovare partner che possano supportare l'implementazione di soluzioni appropriate. Da qui deriva che solo il 42% del campione prevede di fare nuove installazioni nei prossimi dodici mesi.
Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua