Nokia investe nel monitoraggio delle reti

Nokia investe nel monitoraggio delle reti

Acquisita la connazionale Comptel, società che opera nel mercato dei servizi di monitoraggio, analytics e automazione delle reti wireless

di: Redazione del 10/02/2017 12:04

Mobility & Byod
 
Nokia ha acquisito la connazionale Comptel, società da 700 dipendenti specializzata in soluzioni di gestione dei dati rivolte agli operatori telco. Fondata nel 1986, passerà nelle mani di Nokia Solutions and Networks, sussidiaria di Nokia Corporation, in cambio di 347 milioni di euro ovvero di 3,04 euro ad azione (il 26% in più rispetto all'attuale valore in Borsa dei titoli di Comptel).

nokia.jpgLa storica società finlandese prosegue dunque nel suo percorso di trasformazione, già ben avviato con con l'acquisto del 2015 della franco-americana Alcatel-Lucent, operazione del vlore di oltre 15 miliardi di euro che ha consentito il rafforzamento nel campo delle reti mobile andando a contrastare i concorrenti Ericsson e Huawei. Quella di Comptel è invece un'acquisizione più mirata e meno maestosa, ma certamente funzionale agli obiettivi di Nokia, quelli di “espandere e rafforzare l'offerta software e la capacità di raggiungere il mercato con una maggiore forza vendite e con un nuovo partner strategico”, si legge in una nota.

Il presidente della divisione Applications & Analytics, Bhaskar Gorti, ha invece sottolineato l'importanza di questa mossa e il suo tempismo, dato che “i nostri clienti stanno modificando il modo in cui creano e gestiscono le proprie reti. Si stanno spostando sul software per poter offrire più intelligenza e automazione delle operations, e per ottenere incrementi di efficienza grazie alla virtualizzazione. Comptel ci aiuta a fare questo”. La tecnologia che Nokia è pronta a ereditare oggi è utilizzata da oltre 300 operatori, i quali servono nel complesso 1,2 milioni di clienti in 90 Paesi (mercati emergenti inclusi, Nord America escluso).

Circa un quinto del traffico dati mobile mondiale rientra sotto la lente di Comptel, che vi applica servizi di di monitoraggio, di analytics e di automazione destinati finalità varie: dal controllo della buona salute delle reti all'orchestrazione delle operations, dal supporto clienti alle campagne di marketing. Ora Nokia intende combinare tutta questa offerta con le proprie soluzioni dedicate ai carrier: risultato, promette l'azienda, sarà un catalogo completo di servizi di lifecycle management, analisi degli eventi avanzata, applicazioni di customer engagement e monetizzazione dei servizi, e poi ancora tecnologie per la vendita on-device e per lo studio delle reti Internet of Things. A proposito di IoT, va ricordata la recente acquisizione di Withings, società focalizzata sugli smart device per il monitoraggio della salute.
Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua