Logo ImpresaCity.it

Faceliker, il nuovo malware che manipola il traffico social

Individuata da McAfee una progressiva crescita del malware che sfrutta e manipola i social media e le comunicazioni

Autore: Redazione

L'ultimo Report MacAfee Labs evidenzia come Facebook stia diventando un importante vettore di attacco.  "Nel secondo trimestre dell'anno - si afferma nel Report - Faceliker ha rappresentato ben l'8,9% dei 52 milioni di nuovi campioni di malware rilevati nel periodo di riferimento".

"Si tratta di un Trojan che agisce infettando il browser di un utente che visita siti Web dannosi o compromessi", dicono gli esperti di McAfee. Successivamente, dirotta i like Facebook dell’utente e promuove altri contenuti senza che ne sia a conoscenza e senza autorizzazione. Procedure che se attuate su larga scala possono far guadagnare denaro dal momento che sono in grado di gonfiare i numeri di visualizzazioni di notizie, video, siti web o annunci pubblicitari".

“Faceliker sfrutta e manipola i social media e le comunicazioni tramite app che oggi utilizziamo sempre più spesso", ha dichiarato Vincent Weafer, Vice President di McAfee Labs. “Rendendo app o articoli di notizie più popolari, accettati e legittimi tra gli amici, malintenzionati sconosciuti possono influenzare segretamente il modo in cui percepiamo il valore e persino la verità. Finché vi sarà un profitto da tali azioni, ci possiamo aspettare in futuro di vedere un maggior numero di tali schemi di attacco".


Pubblicato il: 12/10/2017

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

F-Secure: Download PDF

speciali

HPE - Le tecnologie, le soluzioni