Misurare la pubblicità digitale, Oracle investe in Moat

Misurare la pubblicità digitale, Oracle investe in Moat

Oracle acquisisce Moat, società di misurazione digitale in cloud con un forte focus sull’advertising online e sulle capacità di comprendere l’efficacia delle singole inserzioni

di: Redazione del 20/04/2017 10:50

Technology
 
internet-advertising-article.jpgOracle acquisisce Moat, società di misurazione digitale in cloud con un forte focus sull’advertising online e sulle capacità di comprendere l’efficacia delle singole inserzioni. La cifra dell’operazione non è stata resa nota. Il team e gli asset di Moat entreranno a far parte della divisione Oracle Data Cloud, dove prestano servizio anche le tecnologie di Datalogix, BlueKai e Addthis, altre aziende rilevata dal gruppo californiano nei mesi scorsi.

The global Internet advertising market continues to expand apace. Despite economic uncertainty in many countries and regions, spending on Internet advertising has maintained its momentum, as consumer demand for Internet access continues to grow globally, and high-speed mobile connections become increasingly available and affordable to ever-more consumers - Pwc, Global and entertainemnt outlook 2016-2020
pwc-media.jpgIl mercato della pubblicità online nel 2016 ha superato il mercato tradizionale televisivo - valore pari a circa 160 miliardi di dollari (fonte Pwc) - ma per molti editori e inserzionisti rimane ancora oggi difficile capire l’efficacia reale di una pubblicità.
Oltre ovviamente all’engagement che l’adv ha sull’utente e ad altri parametri come l’effettivo ritorno sugli investimenti. Senza contare il cosiddetto “traffico non umano”, vale a dire quello generato dai bot e non da persone in carne e ossa. Considerando che ormai oltre la metà dei “naviganti” sul Web sono programmi automatici, è facile capire l’importanza di strumenti di misurazione in grado di distinguere fra utenti reali e bot.

Moat può contare su circa 600 clienti fra editori, brand e agenzie e, pur essendo integrata nell’offerta Data Cloud di Oracle, manterrà la sua indipendenza come piattaforma. La suite del colosso di Redwood Shores, che ora mette a disposizione una serie di strumenti integrati di analytics per le campagne pubblicitarie online, è utilizzata oggi da giganti come Nestlè, Procter and Gamble, Unilever, Youtube, The New York Times, Facebook e Snapchat.
Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua