La strategia cloud di Oracle -intervista ad Emanuele Ratti

La strategia cloud di Oracle -intervista ad Emanuele Ratti

“Il cloud sta offrendo un’opportunità straordinaria per modernizzare le applicazioni e per raggiungere un vantaggio economico prima non raggiungibile”, afferma Emanuele Ratti, Country Leader Systems, Oracle Italia. E’ un percorso non immediato che...

di: Redazione ImpresaCity del 11/07/2017 16:05

Video
 

“Il cloud sta offrendo un’opportunità straordinaria per modernizzare le applicazioni e per raggiungere un vantaggio economico prima non raggiungibile”, afferma Emanuele Ratti, Country Leader Systems, Oracle Italia. E’ un percorso non immediato che richiederà anche parecchi anni e in questo senso Oracle ritiene di essere un partner 'trusted' per accompagnare le aziende in questo viaggio. Lo fa mettendo a disposizione di esse un’offerta completa che copre tutti gli aspetti del cloud – Iaas, Paas, Saas – unica e sicura, la cui unicità deriva dal fatto che gli standard di mercato sono nel pieno dominio di Oracle, spingendo verso un disegno di cloud ibrido. Proprio di recente la strategia cloud del vendor ha subìto un’accelerazione molto forte che va di pari passo all’accelerata che lo stesso mercato sta imprimendo verso questo paradigma. In questo contesto Oracle, la cui identità oggi è Integrated Cloud Applications & Platform Services, vuole essere attore primario nel mondo IT del cloud compunting e gli ultimi annunci, illustrati da Larry Ellison, in persona, non fanno che confermare tutto ciò. “Oracle vede il mondo del cloud computing come un network globale di data center e computing, con un’unica lastra di vetro trasparente a tutti i carichi applicativi che possono transitare su di essa in maniera immediata e trasparente. Nel corso degli ultimi anni tutto il parco applicativo di Oracle è stato trasformato in ottica cloud. Tutte le Oracle Applications nascono utilizzando e combinando servizi applicativi esposti nel cloud. Vengono inoltre ricomposte e combinate attraverso un ambiente di sviluppo, l’OracleCloud Platform as a Service, oggetto degli ultimi annunci, che mette a disposizionenuovi componenti e nuovi moduli per realizzare l’integrazione e rendere queste applicazioni sicure e moderne, mettendo a disposizione servizi nel cloud per rendere, per esempio, le applicazioni mobili e analitiche”, spiega Ratti.

Cosa ne pensi di questa notizia?

Media Gallery

...continua
 
 
 

Vota